Perché stiamo votando

In un certo senso, l'onestà pro-LGBTQ+ di Kamala Harris e Joe Biden dovrebbe essere motivo di festa. Di tutti i 27 candidati che si sono candidati per la nomina presidenziale democratica di quest'anno, Harris si è espressa a sostegno dell'uguaglianza matrimoniale prima di tutti i suoi principali oppositori e, in qualità di procuratore generale della California, ha contribuito a guidare la lotta per porre fine alla difesa del panico gay e trans, che ha stato usato come giustificazione legale per l'omicidio di donne trans . Joe Biden, nel frattempo, ha chiamato l'uguaglianza transgender la questione dei diritti civili del nostro tempo e ha contribuito a spingere l'amministrazione Obama accettare il matrimonio gay.



Eppure, per molti elettori e attivisti queer progressisti, il biglietto democratico ha suscitato sentimenti contrastanti. Entrambi i politici hanno una storia di sostegno a politiche discriminatorie che hanno danneggiato le comunità emarginate: Harris ha negato l'intervento chirurgico a un detenuto trans come procuratore distrettuale a San Francisco e prostitute mirate come procuratore generale in California, mentre Biden ha contribuito a scrivere un disegno di legge sul crimine del 1994 che molti sostenitori della riforma hanno chiamato un fattore chiave per la carcerazione di massa.

Anche gli attivisti più accaniti, tuttavia, riconoscono che questo è un momento di vita o di morte per la nostra democrazia, così come per le questioni a cui i progressisti tengono di più. È difficile immaginare il dolore e la sofferenza che si scatenerebbero se Trump venisse eletto, afferma la giornalista trans Imara Jones. Dovremmo tornare nelle profondità del tempo per vedere un periodo che sarebbe uguale a quello che probabilmente dovremo affrontare.



Mentre giravamo l'angolo nel pieno di questa stagione elettorale, abbiamo contattato importanti leader della comunità queer per avere le loro opinioni sulla posta in gioco in queste elezioni, quanto sono fiduciosi che i candidati affronteranno la violenza di stato e la transfobia e cosa orribile alternativa significherebbe per il movimento progressista.



Imara Jones, attivista e conduttrice del Podcast di traduzione

Pochissime persone nella vita pubblica hanno record impeccabili quando si tratta di problemi trans. Penso che le domande siano: chi mostra margini di crescita? Con chi possiamo lavorare? E chi ha bisogno che noi facciamo parte della politica pubblica degli Stati Uniti in un modo che migliori le nostre vite? Su questi tre punti, penso che il senatore Harris offra molto su cui lavorare, soprattutto in contrasto con l'attuale amministrazione.

L'amministrazione Trump ritiene che le persone trans e le nostre protezioni dovrebbero essere escluse dalla legge. Senza quelle tutele, in ogni modo immaginabile, le persone trans sarebbero cittadini solo di nome. Non avremmo eguale accesso all'assistenza sanitaria, all'alloggio, all'istruzione.

La mia esistenza di donna trans nera è intrinsecamente politica.



Le persone queer sono così scettiche sulla politica scritta in grande, ma dobbiamo appoggiarci alla politica perché le nostre vite sono intrinsecamente politiche, che lo vogliamo o meno. La mia esistenza di donna trans nera è intrinsecamente politica all'interno del paradigma attuale.

E la pandemia è stata terribile per le persone trans. È stato devastante. Se la società ti sta deludendo e la società fallisce, l'impatto su di te è molte più volte maggiore. Poiché le persone trans esistono in modo sproporzionato all'interno delle economie informali e le economie informali sono state davvero danneggiate dalla pandemia, molti di noi non hanno diritto a tale assegno di disoccupazione. Non solo il modo in cui stavamo facendo soldi è scomparso, ma la nostra capacità di colmare quel divario con l'aiuto esterno è stata decimata. Siamo in una posizione ancora più marginale.

Ma guardando la straordinaria risposta del governo al coronavirus – fare cose che in genere ci viene detto sono impossibili – ora ci rendiamo conto che il governo può agire rapidamente per affrontare gravi mali sociali se lo desidera. Penso che questo abbia convinto le persone trans a chiedere di più. Vediamo che i soldi ci sono. Ciò di cui abbiamo bisogno è la volontà politica.

Karla Cornejo Villavicencio, attivista e autrice di Gli americani privi di documenti

Ci sono persone che amo e persone che non conosco che non voteranno per il biglietto Biden-Harris perché pensano che tradisca i loro valori. Tradisce anche i miei valori. Così fa fare più soldi di mio zio bidello senza documenti, così mangia cibo migliore di mio padre senza documenti, così fa prendere costosi farmaci da prescrizione che regolano il mio umore che i poveri non possono permettersi e mi impediscono di uccidermi.



Se pensi di vivere solo per te stesso, vergognati. Ogni singola morte non documentata per le politiche scritte da Stephen Miller sarà scritta sul tuo corpo.

Non rimango vivo per me stesso, rimango vivo per la mia comunità. Rimango vivo perché lo devo alla mia famiglia, alla mia fottuta gente. All'adolescente omosessuale che cresco, alla famiglia senza documenti che non ho mai incontrato ma che sostengo finanziariamente, alla mia famiglia anziana senza documenti, ai miei giovani lettori con disturbo da stress post-traumatico che hanno bisogno di vedermi crescere per sapere che possono vivere anche loro. Pensi che lo faccia per me stesso? Se pensi di vivere solo per te stesso, vergognati. Ogni singola morte non documentata per le politiche scritte da Stephen Miller sarà scritta sul tuo corpo.

Ashlee Marie Preston, attivista e fondatrice di Sei essenziale

Non penso che funzioni quando i simpatici liberali bianchi dicono: devi votare per il biglietto Biden-Harris perché l'alternativa è insondabile e andremo a sbattere contro qualsiasi dubbio tu possa avere. Devi riconoscere il sostegno passato di questi candidati al complesso carcerario-industriale.



Quando convinco le persone a votare, lo do direttamente a loro senza inseguitori. Dico loro, capisco che questo è un biglietto stravagante. Capisco che questo biglietto ti metta un po' meno in pericolo dell'amministrazione Trump, ma che non ti mette nemmeno in chiaro. Sono disposto a ritenerli responsabili per te.

Riesci a immaginare come sarebbe se avessimo il fuoco di Kamala Harris dietro le questioni trans?

Le persone autodeterminate e storicamente private dei diritti civili hanno sempre dovuto essere i nostri stessi eroi. Abbiamo sempre dovuto fare il lavoro. Non siamo mai stati in grado di fare affidamento su soluzioni governative dall'alto verso il basso per rimediare alle disparità socioeconomiche che affliggono la nostra comunità.

Riesci a immaginare come sarebbe se avessimo il fuoco di Kamala Harris dietro le questioni trans? Se avessimo il fuoco di Kamala Harris dietro ad aiutare le persone incarcerate a ricostruire le loro vite? Penso che le persone siano a disagio perché il fuoco che possiede non le tiene calde.

Sono arrabbiato che, ancora una volta, stiamo cercando modi per ripristinare lo status quo. E ora lo status quo sembrerà allettante a causa di tutto ciò che abbiamo dovuto sopportare negli ultimi quattro anni. Detto questo, ovviamente ho ancora intenzione di votare per il semplice fatto che un voto per questo biglietto non è necessariamente la co-firma di tutte le politiche del passato, quanto è un modo per impedire il consolidamento del potere da parte del GOP.

Andrea Jenkins, vicepresidente del consiglio comunale di Minneapolis e prima donna nera apertamente transgender eletta a una carica pubblica negli Stati Uniti

L'America è un esperimento. È un'idea. E ci vuole ogni generazione per avvicinarlo alla sua vera realtà. Sono una donna trans nera, quindi non c'è modo al mondo che mi sieda e dica a qualcuno che l'America è la società in assoluto più equa, più accogliente, più solidale, giusta o giusta. Lontano da esso. Ma sta a noi assicurarci di continuare a fare progressi.

Come funzionario eletto, dirò che non ho tutte le risposte e so che non sarò perfetto su ogni singola questione, ma sono disposto ad ascoltare, imparare e ascoltare le persone. E penso che Kamala sia nello stesso stampo e abbia dimostrato nel tempo di essere disposta ad ascoltare e imparare e persino a cambiare direzione.

Dobbiamo mettere da parte la nostra idea originaria che tutti devono essere perfetti per essere in una carica pubblica.'

So che ora viviamo in una cultura usa e getta in cui, se commetti un errore, sei fuori. Spero solo che tutte quelle persone che sono veramente pure non commettano mai errori.

L'attuale amministrazione è tutta incentrata sul regresso. Se non votiamo, lo giuro, posso vedere un futuro in cui, come donne trans nere, verremo rigettate in una qualche forma di schiavitù. Voglio dire, a queste società non frega niente di nessuno, ma solo fare soldi, quindi se c'è un'amministrazione che è in totale combutta con loro, sai, è una pendenza molto scivolosa.

Ci sono molte persone nella comunità queer che potrebbero non essere influenzate dalle politiche e dalle atrocità che minacciano la vita che questa amministrazione sta portando avanti. Dobbiamo mettere da parte la nostra idea originaria che tutti devono essere perfetti per essere in una carica pubblica e supportare davvero il biglietto Biden-Harris in modo da poter continuare a fare progressi nel nostro paese.

Elia Cruz, attivista e relatore

Sento che il Partito Democratico nel suo insieme non è in contatto o in sintonia con le richieste del popolo. Una serie di sindaci del DNC questa settimana hanno lanciato gas lacrimogeni, arrestati e stanno accusando centinaia di manifestanti con varie accuse e reati per aver protestato contro la brutalità della polizia. Parti della convention mi sembravano una parodia.

Sia Biden che Harris hanno una lunga storia di affidamento su soluzioni carcerarie. Hanno una lunga esperienza nel finanziamento della polizia e nell'uso delle prigioni per prendere di mira la nostra comunità. Kamala ha una storia di criminalizzazione del lavoro sessuale, che molte persone LGBTQ+ usano come mezzo per sopravvivere. Lo ha detto anche Biden non supportava Medicare nel mezzo di una pandemia.

La gente ha paura che qualsiasi tipo di critica possa impedire alle persone di votare, e capisco questa paura, ma sto lottando perché non mi sembra onesto e autentico per chi sono come attivista - tacere nella speranza che, forse, una volta che diamo effettivamente questi poteri, loro ascolteranno.

C'è molto in gioco in queste elezioni, motivo per cui voto per questo biglietto anche se non sono al 100 percento dietro di loro. La gente ha paura che qualsiasi tipo di critica possa impedire alle persone di votare, e capisco questa paura, ma sto lottando perché non mi sembra onesto e autentico per chi sono come attivista - tacere nella speranza che, forse, una volta che diamo effettivamente questi poteri, loro ascolteranno. Questo dovrebbe essere un momento in cui li stiamo essenzialmente intervistando e dovremmo essere in grado di spingerli nei modi di cui abbiamo bisogno. Quindi, semmai, questo è il momento perfetto per far emergere la loro storia o le politiche attuali.

Non mi aspetto purezza in politica e credo che le persone cambino. Non farei il lavoro che faccio se non credessi che potrebbe accadere. Inoltre, non penso che sia una scelta difficile tra l'amministrazione Trump e Biden e Harris, quindi sono fermamente convinto che la gente voti questo novembre. Ho più speranza che Biden e Harris siano mobili rispetto a chiunque altro nell'amministrazione Trump.